PIEMONTE

01
Giu2020

Piemonte, dal 3 giugno mascherine solo se manca la distanza

Non viene prorogata l'ordinanza della Regione Piemonte, in vigore fino alla mezzanotte di domani, che obbliga a indossare le mascherine anche all'aperto nei centri abitati e nelle aree commerciali. "Dal 3 giugno - ha spiegato il presidente Alberto Cirio - torneranno a valere le nome del Dpcm firmato dal presidente Conte. Ma ricordo a tutti che la regola è quella dell'obbligatorietà della mascherina ovunque non sia possibile garantire il rispetto del distanziamento interpersonale".     

19
Mag2020

Fase 2: Torino proroga stop aree gioco e spazi per lo sport

Torino proroga, con una ordinanza della sindaca Appendino, il divieto di accesso alle aree gioco dei bambini e agli spazi pubblici per le attività sportive - campi calcio, calcetto, basket - situati all'interno dei parchie dei giardini cittadini.
Il provvedimento che proroga lo stop è stato deciso nell'attesa di ricevere chiarimenti governativi sull'applicazione dell'Allegato 8 al Dpcm dello scorso 17 maggio al fine di garantire la tutela della salute di bambini, adolescenti e di tutti gli utilizzatori di tali aree.

06
Mag2020

Fase 2: Torino regolamenta orario parchi, aperti 6-23

Il Comune di Torino regolamenta l'orario per l'apertura di parchi e aree verdi avviata con la Fase 2 dell'emergenza coronavirus. L'ordinanza, in vigore da domani, prevede la possibilità di fruire degli spazi verdi dalle 6 alle 23. "Il decreto del Governo - spiega l'assessore comunale all'Ambiente, Alberto Unia - ha previsto la riapertura di parchi e giardini per passeggiate e attività fisica individuale, per questo riteniamo che una regolamentazione oraria vada proprio nella direzione indicata dal Dpcm".

04
Apr2020

L'Aeronautica per trasformare le Ogr in ospedale

Sarà l'Aeronautica militare ad allestire l'area sanitaria temporanea delle Ogr di Torino. Lunedì il via ai lavori. Lo prevede l'intesa sottoscritta oggi tra Regione Piemonte, Prefettura e Comune di Torino e Società consortile per azioni Ogr - CRT e Fondazione CRT. Il costo dell'operazione, circa 3 milioni di euro, è coperto per intero dalla Compagnia di San Paolo.

17
Mar2020

Piemonte, 44 vittime e 2063 positivi

E' di 144 morti con Coronavirus il bilancio aggiornato a questa sera in Piemonte.Undici i nuovi decessi comunicati dall'Unità di Crisi della Regione: 9 in provincia di Biella (7 uomini e 2 donne), 1 donna in provincia di Torino, un'altra nell'Alessandrino. L'età media è di 80 anni. Sono 2.063 le persone finora risultate positive al "Coronavirus Covid-19" in Piemonte: 342 in provincia di Alessandria, 93 in provincia di Asti, 96 in provincia di Biella, 134 in provincia di Cuneo, 159 in provincia di Novara, 904 in provincia di Torino, 113 in provincia di Vercelli, 76 nel Verbano-Cusio-Ossola, 46 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 226.
   

Torino scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torino scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Lascia la recensione
Per tutti i veicoli per 13 ore consecutive, dalle 7 alle 20

A partire da venerdì 17 fino a lunedì 20 gennaio  sarà attivo il blocco per tutti i veicoli diesel fino alla categoria Euro 5, compresi quelli immatricolati dopo il primo gennaio 2013 e per quelli a benzina fino alla categoria Euro 1. La fascia oraria delle limitazioni è estesa per tutti i veicoli (trasporto persone e merci) a 13 ore consecutive, dalle 7 alle 20.

 

Leggi di più
Blocco Diesel Euro 5 a Torino e Alessandria: è emergenza smog

Blocco Diesel Euro 5 a Torino e Alessandria: è emergenza smog

Lascia la recensione
Esteso il divieto di circolazione anche alle auto meno inquinanti

Scatta l’allerta rossa a Torino e Alessandria con il temuto blocco alle auto diesel Euro 5 tra le misure antismog. Il divieto alla circolazione ai veicoli Euro 5 a gasolio è scattato dopo il superamento per 10 giorni consecutivi del limite di PM10 nell’aria.

BLOCCO DIESEL EURO 5, GLI ORARI A TORINO

Torino ferma le auto diesel Euro 5/4 e benzina Euro 1 immatricolati prima del 1 gennaio 2013:

– tutti i giorni (festivi compresi) dalle 8 alle 19 (trasporto persone);
– tutti i giorni (festivi compresi) dalle 8:30 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 19:00 (trasporto merci)

 

BLOCCO DIESEL EURO 5, GLI ORARI AD ALESSANDRIA

Alessandria ferma indistintamente le auto private diesel da Euro 5 in giù:

– dalle ore 8.30 alle ore 18.30 fino al prossimo controllo ARPA del 9 gennaio 2020.

Leggi di più
Piemonte smog: scatta il blocco delle auto in città e altri 22 Comuni

Piemonte smog: scatta il blocco delle auto in città e altri 22 Comuni

Lascia la recensione
Lo stop dal 3 gennaio riguarda le vetture diesel Euro 4

Si parte con lo stop alla circolazione ai diesel Euro 4. Misura che verrà decisa oggi, giorno di verifica dei livelli di polveri sottili nell'aria e del numero di giorni di sforamento del limite dei 50 microgrammi per metro cubo. Da domani, se il trend dello smog verrà confermato dai dati del bollettino dell'Arpa Piemonte, scatterà il livello arancione. " È molto probabile " , sottolinea Secondo Barbero dell'Arpa. "Anche se le concentrazioni di polveri sono più basse della media, siamo in inversione termica".
Oltre alle normali limitazioni stagionali ( blocco totale festivi compresi di benzina, gpl e metano Euro 0 e diesel Euro 0 e Euro 1, diesel Euro 2-3 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19) scatterà lo stop anche per i mezzi diesel Euro 4 sia per il trasporto persone, dalle 8 alle 19, sia per le merci, dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 19. Un modo per consentire agli ambulanti di raggiungere i mercati e di poter poi sbaraccare il banco e raggiungere il deposito una volta terminato il lavoro.

Lo stop che sarà deciso oggi, ma partirà domani, sarà in vigore fino al prossimo martedì, il 7 gennaio, primo giorno di verifica utile del bollettino Arpa dopo l'Epifania. Se non ci sarà un'inversione di tendenza, la prossima settimana si passerà di livello, dall'arancione al rosso. Bastano dieci giorni di sforamenti consecutivi delle polveri per arrivare, oltre al blocco dei diesel Euro 4, anche allo stop degli Euro 5 immatricolati prima del 2013 e dei veicoli alimentati a benzina Euro 1. Il 7 gennaio, se la catena di superamenti dei 50 microgrammi per metro cubo non si sarà interrotta, si potrebbe essere al dodicesimo giorno di sforamento.

Le limitazioni alla circolazione delle vetture più inquinanti, decise sulla base del protocollo padano, non interesseranno solo Torino, ma tutta la prima e seconda cintura, oltre ai capoluoghi di provincia di Alessandria ( oltre a Casale Monferrato, e Tortona), Asti, Novara e Vercelli.

Leggi di più
Disinnesco ordigno Torino, via alle operazioni

Disinnesco ordigno Torino, via alle operazioni

Lascia la recensione
Diecimila le persone che hanno lasciato casa. Stop treni e aerei

Sono iniziate alle 7 in punto, sotto la pioggia, le operazioni per il disinnesco dell'ordigno bellico trovato nel centro di Torino durante gli scavi del teleriscaldamento. Evacuate 10 mila persone, i residenti della zona rossa, nei quartieri San Salvario e Crocetta. Chi invece abita nella zona gialla, circa 50 mila persone, ha invece potuto scegliere se lasciare l'abitazione o rimanere a casa, seguendo però precise istruzioni.

Mezzi pubblici deviati, metropolitana limitata a Porta Nuova, dove è ferma la circolazione dei treni. Chiuso anche lo spazio aereo, con ritardi e voli cancellati.

Gli artificieri del 32esimo Reggimento Genio della Brigata Alpina 'Taurinense', hanno iniziato alle 9 a operare sull'ordigno, una bomba d'aereo inglese da 500 libbre. Per renderla inoffensiva e trasportarla in una cava di Ciriè, dove verrà fatta brillare, ci vorrà tutto il giorno.

Leggi di più
Torino scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torino scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Lascia la recensione
Per tutti i veicoli per 13 ore consecutive, dalle 7 alle 20

A partire da venerdì 17 fino a lunedì 20 gennaio  sarà attivo il blocco per tutti i veicoli diesel fino alla categoria Euro 5, compresi quelli immatricolati dopo il primo gennaio 2013 e per quelli a benzina fino alla categoria Euro 1. La fascia oraria delle limitazioni è estesa per tutti i veicoli (trasporto persone e merci) a 13 ore consecutive, dalle 7 alle 20.

 

Leggi di più
Blocco Diesel Euro 5 a Torino e Alessandria: è emergenza smog

Blocco Diesel Euro 5 a Torino e Alessandria: è emergenza smog

Lascia la recensione
Esteso il divieto di circolazione anche alle auto meno inquinanti

Scatta l’allerta rossa a Torino e Alessandria con il temuto blocco alle auto diesel Euro 5 tra le misure antismog. Il divieto alla circolazione ai veicoli Euro 5 a gasolio è scattato dopo il superamento per 10 giorni consecutivi del limite di PM10 nell’aria.

BLOCCO DIESEL EURO 5, GLI ORARI A TORINO

Torino ferma le auto diesel Euro 5/4 e benzina Euro 1 immatricolati prima del 1 gennaio 2013:

– tutti i giorni (festivi compresi) dalle 8 alle 19 (trasporto persone);
– tutti i giorni (festivi compresi) dalle 8:30 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 19:00 (trasporto merci)

 

BLOCCO DIESEL EURO 5, GLI ORARI AD ALESSANDRIA

Alessandria ferma indistintamente le auto private diesel da Euro 5 in giù:

– dalle ore 8.30 alle ore 18.30 fino al prossimo controllo ARPA del 9 gennaio 2020.

Leggi di più
Piemonte smog: scatta il blocco delle auto in città e altri 22 Comuni

Piemonte smog: scatta il blocco delle auto in città e altri 22 Comuni

Lascia la recensione
Lo stop dal 3 gennaio riguarda le vetture diesel Euro 4

Si parte con lo stop alla circolazione ai diesel Euro 4. Misura che verrà decisa oggi, giorno di verifica dei livelli di polveri sottili nell'aria e del numero di giorni di sforamento del limite dei 50 microgrammi per metro cubo. Da domani, se il trend dello smog verrà confermato dai dati del bollettino dell'Arpa Piemonte, scatterà il livello arancione. " È molto probabile " , sottolinea Secondo Barbero dell'Arpa. "Anche se le concentrazioni di polveri sono più basse della media, siamo in inversione termica".
Oltre alle normali limitazioni stagionali ( blocco totale festivi compresi di benzina, gpl e metano Euro 0 e diesel Euro 0 e Euro 1, diesel Euro 2-3 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19) scatterà lo stop anche per i mezzi diesel Euro 4 sia per il trasporto persone, dalle 8 alle 19, sia per le merci, dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 19. Un modo per consentire agli ambulanti di raggiungere i mercati e di poter poi sbaraccare il banco e raggiungere il deposito una volta terminato il lavoro.

Lo stop che sarà deciso oggi, ma partirà domani, sarà in vigore fino al prossimo martedì, il 7 gennaio, primo giorno di verifica utile del bollettino Arpa dopo l'Epifania. Se non ci sarà un'inversione di tendenza, la prossima settimana si passerà di livello, dall'arancione al rosso. Bastano dieci giorni di sforamenti consecutivi delle polveri per arrivare, oltre al blocco dei diesel Euro 4, anche allo stop degli Euro 5 immatricolati prima del 2013 e dei veicoli alimentati a benzina Euro 1. Il 7 gennaio, se la catena di superamenti dei 50 microgrammi per metro cubo non si sarà interrotta, si potrebbe essere al dodicesimo giorno di sforamento.

Le limitazioni alla circolazione delle vetture più inquinanti, decise sulla base del protocollo padano, non interesseranno solo Torino, ma tutta la prima e seconda cintura, oltre ai capoluoghi di provincia di Alessandria ( oltre a Casale Monferrato, e Tortona), Asti, Novara e Vercelli.

Leggi di più
Disinnesco ordigno Torino, via alle operazioni

Disinnesco ordigno Torino, via alle operazioni

Lascia la recensione
Diecimila le persone che hanno lasciato casa. Stop treni e aerei

Sono iniziate alle 7 in punto, sotto la pioggia, le operazioni per il disinnesco dell'ordigno bellico trovato nel centro di Torino durante gli scavi del teleriscaldamento. Evacuate 10 mila persone, i residenti della zona rossa, nei quartieri San Salvario e Crocetta. Chi invece abita nella zona gialla, circa 50 mila persone, ha invece potuto scegliere se lasciare l'abitazione o rimanere a casa, seguendo però precise istruzioni.

Mezzi pubblici deviati, metropolitana limitata a Porta Nuova, dove è ferma la circolazione dei treni. Chiuso anche lo spazio aereo, con ritardi e voli cancellati.

Gli artificieri del 32esimo Reggimento Genio della Brigata Alpina 'Taurinense', hanno iniziato alle 9 a operare sull'ordigno, una bomba d'aereo inglese da 500 libbre. Per renderla inoffensiva e trasportarla in una cava di Ciriè, dove verrà fatta brillare, ci vorrà tutto il giorno.

Leggi di più
Voragine su A21 Torino-Piacenza-Brescia: autostrada chiusa

Voragine su A21 Torino-Piacenza-Brescia: autostrada chiusa

Lascia la recensione
L'autostrada è chiusa in direzione Torino con uscita obbligatoria ad Asti Ovest

Sul tratto astigiano della A21 Torino-Piacenza-Brescia, in direzione Torino all'altezza del km 21+700 si è aperta una grossa voragine che fortunatamente non ha coinvolto alcun veicolo.

L'autostrada, all'altezza di Villafranca d'Asti, al momento è chiusa in direzione Torino con uscita obbligatoria ad Asti Ovest mentre nella direzione opposta il traffico è stato bloccato per consentire alle squadre dei Vigili del Fuoco un miglior intervento.

Fortunatamente non è rimasto ferito nessuno, ma poco prima del crollo sono passate due vetture che con ogni probabilità hanno dato il colpo finale ad un cedimento dovuto alla corrosione causata da un torrente attiguo.

Leggi di più
Piemonte, allerta maltempo diventa rossa

Piemonte, allerta maltempo diventa rossa

Lascia la recensione
L'allarme per "esondazione di corsi d'acqua

L'allerta per il maltempo diventa rossa in un terzo del Piemonte. Nell'aggiornamento di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) l'allarme per "esondazione di corsi d'acqua, allagamenti anche estesi e frane diffuse" riguarda sia la fascia a sud compresa tra le valli Tanaro (Cuneo), Belbo e Bormida, tra le province di Asti, Alessandria e Cuneo sia un'ampia area a nord le Valli Sesia, Cervo e Chiusella, Orco, Lanzo, bassa valle di Susa e Sangone, nelle province di Biella, Vercelli e Torino.

Oltre al rischio di frane e allagamenti, diventa massimo, in alcune aree del Piemonte, anche il pericolo della valanghe.

Domani - sono le previsioni di Arpa - "sui settori nordoccidentali e su quelli al confine con la Liguria sono possibili valanghe di dimensioni estreme".

Leggi di più
Protezione Civile Regione Abruzzo

ABRUZZO

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Basilicata

BASILICATA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Calabria

CALABRIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Campania

CAMPANIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Emilia Romagna

EMILIA ROMAGNA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Friuli Venezia Giulia

FRIULI VENEZIA GIULIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Lazio

LAZIO

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Liguria

LIGURIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Lombardia

LOMBARDIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Marche

MARCHE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Molise

MOLISE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Piemonte

PIEMONTE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Puglia

PUGLIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Sardegna

SARDEGNA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Sicilia

SICILIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Toscana

TOSCANA

Lascia la recensione
VEDI I DETTAGLI
Leggi di più
Protezione Civile Regione Trentino Alto Adige

TRENTINO ALTO ADIGE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Umbria

UMBRIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Valle d'Aosta

VALLE D'AOSTA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Veneto

VENETO

Lascia la recensione
Leggi di più