VENETO

16
Apr2020

Coronavirus: Zaia, 4 maggio si apre

"Se ci sono i presupposti di natura sanitaria dal mondo scientifico, dal 4 maggio o anche prima si può aprire con tutto". Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, aggiungendo che "dal 4 maggio dobbiamo essere tutti pronti con dispositivi, regole, ovviamente negoziati con il mondo delle parti sociali e quello dei datori di lavoro. A me risulta che questo lavoro si stia facendo a livello nazionale con questa prospettiva. Non escludo che alcune attività possono essere anche messe in una griglia di partenza, magari, un po' prima. Immagino che la dead line sia il 4 maggio".
   

16
Apr2020

Coronavirus, a Vo' parte il test su gatti

Dopo aver sottoposto a tampone per due volte i 3300 abitanti, adesso gli scienziati padovani analizzeranno i gatti di Vo' Euganeo, primo focolaio italiano del coronavirus Covid-19 insieme a Codogno. Un'équipe composta da quattro ricercatori dell'Università di Padova e da un collega dell'Istituto Zooprofilattico delle Venezie, con la supervisione dei Servizi Veterinari della Regione, come riporta il Corriere del Veneto, effettuerà un test sierologico sul sangue dei gatti domestici, per cercare gli anticorpi alla malattia. Un test su base volontaria, al quale si affiancherà l'utilizzo di campioni di sangue prelevati dai veterinari per altri motivi.

13
Apr2020

Veneto toglie il limite dei 200 metri per l’attività motoria

Obbligo di utilizzare la mascherina, i guanti e il gel igienizzante per uscire di casa; ma tolto - «è un atto di fiducia verso i veneti» - il limite dei 200 metri per l’attività motoria, che può essere svolta solo «in prossimità dell'abitazione» e sempre singolarmente. Sono alcune delle misure anti-coronavirus previste nella nuova ordinanza della Regione Veneto, illustrata dal governatore Luca Zaia. Chi presenta una temperatura sopra i 37,5 gradi non potrà uscire di casa. La distanza di sicurezza è portata a 2 metri, non più uno, nelle file per l'accesso ai supermercati e ai mercati all'aperto in Veneto.

03
Apr2020

Padova, prime trasfusioni plasma guariti

"Abbiamo deciso di utilizzare il plasma dei pazienti guariti con un'alta quantità di anticorpi contro il coronavirus, per andare a trasfonderlo nei pazienti che sono in una fase di malattia particolarmente severa. L'efficacia di questo plasma è stata confermata recentemente dal confronto coi colleghi di Wuhan, che hanno avuto un'esperienza positiva su un piccolo campionamento di pazienti e poi l'hanno estesa a 300 pazienti". Lo ha detto oggi Giustina De Silvestro,direttore del servizio trasfusionale dell'Azienda ospedaliera di Padova, nel corso di una diretta Facebook sulla gestione de lcoronavirus.

31
Mar2020

Veneto, parte campagna test sierologici

 "La nostra Unità di crisi ha approvato oggi l'avvio del progetto scientifico per la ricerca molecolare con prova sierologica attraverso il prelievo del sangue" per capire se si hanno già gli anticorpi e l'immunizzazione al covid-19". Lo ha annunciato il governatore del Veneto Luca Zaia. La fase sperimentale partirà con i dipendenti della sanità e delle case di riposo. "Per noi - ha aggiunto Zaia - il test sierologico è l'ultima frontiera. L'indagine sierologica consentirà di tracciare un cluster di soggetti contagiosi, identificare la positività al di fuori della fascia temporale del test molecolare, monitorare i pazienti in via di guarigione, accertare le potenziali ricadute della malattia.

Ordigno da disinnescare: domenica disagi a Venezia

Ordigno da disinnescare: domenica disagi a Venezia

Lascia la recensione
Dalle 7.30 alle 12.30 sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra le stazioni di Venezia ...

Rinvenuto un residuato bellico a Venezia che verrà disinnescato e rimosso.

Per consentire le operazioni degli artificieri, che avranno luogo domenica 2 febbraio su ordinanza del Prefetto di Venezia, dalle 7.30 alle 12.30 sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra le stazioni di Venezia Mestre e Venezia Santa Lucia.

Sono state dunque previste modifiche al programma di circolazione ferroviaria con variazioni o limitazioni di percorso. In particolare i treni della lunga percorrenza termineranno o inizieranno la corsa nella stazione di Venezia Mestre.
Analogo provvedimento sarà adottato per i treni regionali a eccezione di:

due treni regionali provenienti da Bologna con termine corsa a Padova;
due treni regionali provenienti da Verona con termine corsa a Padova;
una coppia di treni relazione Sacile - Venezia con termine e origine corsa a Treviso.

Infine, non sarà possibile effettuare servizi sostitutivi con bus nella tratta Venezia Mestre - Venezia Santa Lucia per il concomitante blocco del traffico stradale. L’orario per il termine delle attività potrà variare in base all’effettivo completamento dell’intervento.

Leggi di più
Smog record a Treviso, allerta rossa fino a lunedì

Smog record a Treviso, allerta rossa fino a lunedì

Lascia la recensione
Le centraline dell'Arpav hanno registrato valori di Pm10 e Pm2.5 a livelli record

Arpav estende fino a lunedì l'allerta rossa.

Confermato quindi lo stop alla circolazione ai motoveicoli a due tempi EURO 0, ai veicoli a benzina EURO 0 ed EURO 1, diesel EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3 ed EURO 4 e ai veicoli commerciali a gasolio EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3 ed EURO 4 (per questi ultimi limitatamente alla fascia oraria 8.30-12.30), oltre a motoveicoli e ciclomotori EURO 0.

Leggi di più
Pm10: a Vicenza è allerta rossa. Da venerdì restrizioni alla circolazione

Pm10: a Vicenza è allerta rossa. Da venerdì restrizioni alla circolazione

Lascia la recensione
Non potranno circolare veicoli commerciali euro 4

Non potranno circolare veicoli commerciali euro 4 e non sarà consentito l'utilizzo di impianti a biomassa da 0 a tre stelle. Stabile, per ora, la situazione nelle altre province venete nelle quali è ora in vigore l'allerta arancione

Leggi di più
Allarme rosso per l'esondazione del Piave

Allarme rosso per l'esondazione del Piave

Lascia la recensione
Ordinati gli sgomberi delle golene

Si susseguono i bollettini meteo che prevedono una giornata sicuramente non facile, soprattutto per il bacino dell'Alto Piave di cui era stata già dichiarata allerta rossa nella serata di sabato.

A causa quindi dell'ingrossarsi del fiume, con probabile esondazione dello stesso, già dalle prime luci del giorno i cittadini residenti nelle aree golenali di Ponte di Piave, San Biagio di Callalta e Salgareda sono stati avvertiti via sms e telefonate di abbandonare le loro case e portarsi in sicurezza in altre zone.

Qui di seguito l'ordine di sgombero inviato dal Comune di Ponte di Piave:
"Viste le attuali previsioni con precipitazioni in aumento nell'area montana, il Piave avrà un aumento di portata. Come detto venerdì 15 novembre e ricordato sabato 16 novembre, il materiale doveva essere portato al primo piano. Come previsto dal Piano di Protezione Civile, invitiamo ad abbandonare l'abitazione come da ordinanza di sgombero".

Sotto osservazione, infine, anche il fiume Livenza nei pressi di Motta il cui livello per orà è ancora abbastanza tranquillo.

Vedi l'articolo originale
TREVISO TODAY
Leggi di più
Venezia previsti per domani 160 centimetri.

Venezia previsti per domani 160 centimetri.

Lascia la recensione
Previsioni di marea: nella notte tra sabato e domenica, alle 3.05, possibili 130 cm

Previsioni di marea: nella notte tra sabato e domenica, alle 3.05, possibili 130 cm, alle 12.30 del 17 novembre 160 centimetri. Per informazioni contattare lo 041041, per reali urgenze 0412747070

Situazione mutevole soprattutto domenica, la marea rimarrà per diverse ore su livelli elevati. Seguire gli aggiornamenti del Centro maree

Leggi di più
Anche per venerdì 15 novembre a Venezia e nelle isole decisa la sospensione dell'attività scolastica

Anche per venerdì 15 novembre a Venezia e nelle isole decisa la sospensione dell'attività scolastica

Lascia la recensione
Acqua alta: domani, 15 novembre, alle 11.20 previsto nuovo picco di 145 cm

Viste le previsioni meteo avverse, con precipitazioni diffuse e un picco molto sostenuto della marea, è stato deciso che anche venerdì 15 novembre l'attività scolastica degli istituti di ogni ordine e grado sarà sospesa. La misura coinvolgerà gli istituti del centro storico di Venezia, delle isole, del Lido e di Pellestrina.

Leggi di più
Venezia: raggiunta alle 10.45 una punta massima di 113 cm

Venezia: raggiunta alle 10.45 una punta massima di 113 cm

Lascia la recensione
Domani alle 11.20 previsto nuovo picco di 145 cm

Il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree della Protezione Civile – Direzione Polizia locale del Comune di Venezia segnala che giovedì 14 novembre la marea ha raggiunto un massimo di 113cm alle ore 10:45 a Punta della Salute Canal Grande e di 117cm in mare e a Chioggia città.

Per domani, venerdì 15 novembre, il Centro prevede un massimo di 145cm alle ore 11.20 del mattino, preceduto da una punta molto più contenuta di 105cm alle ore 01.00 della notte. Il valore di 145cm comporta un allagamento della superficie viaria cittadina pari a circa il 65% del suolo calpestabile.

Il Centro europeo per le previsioni a medio termine segnala il probabile arrivo di una nuova perturbazione dai quadranti orientali che potrà causare l’instaurarsi dello scirocco lungo tutto il bacino adriatico. Il vento dovrebbe iniziare a soffiare con forza moderata a partire dalle ore 16 di giovedì 14 novembre, si intensificherà nell’arco della notte e potrà far registrare, nel momento della massima astronomica di venerdì 15 novembre, velocità massime comprese tra 21 e 43Km/h sotto costa e tra 43 e 64Km/h nell’alto e medio adriatico.

Il Centro Maree, vista l’evoluzione meteorologica molto dinamica, come sottolinea nel bollettino odierno anche il Centro Meteo dell’Arpa Veneto di Teolo, consiglia di mantenersi aggiornati: collegandosi al sito del Comune di Venezia www.comune.venezia.it/maree seguendo i profili Social del Comune di Venezia / del Centro Maree consultando la segreteria telefonica al numero 041 2411996 registrandosi al servizio gratuito Sms

Leggi di più
Acqua alta straordinaria: anche per giovedì 14 novembre a Venezia

Acqua alta straordinaria: anche per giovedì 14 novembre a Venezia

Lascia la recensione
decisa la sospensione dell'attività scolastica degli istituti di ogni ordine e grado

Visto il proseguire delle avverse condizioni meteo, è stato deciso che anche domani, giovedì 14 novembre, l'attività scolastica di ogni ordine e grado sarà sospesa. La sospensione varrà per gli istituti del centro storico di Venezia, delle isole, di Lido e Pellestrina.

L’Amministrazione ringrazia il corpo docente, le educatrici, il personale tecnico, amministrativo e ausiliario che sta effettuando rilievi e sopralluoghi per verificare lo stato dei vari plessi scolastici e la loro messa in sicurezza, oltre a svolgere le attività di pulizia per garantire l’agibilità degli stessi al rientro degli studenti.

Leggi di più
Ordigno da disinnescare: domenica disagi a Venezia

Ordigno da disinnescare: domenica disagi a Venezia

Lascia la recensione
Dalle 7.30 alle 12.30 sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra le stazioni di Venezia ...

Rinvenuto un residuato bellico a Venezia che verrà disinnescato e rimosso.

Per consentire le operazioni degli artificieri, che avranno luogo domenica 2 febbraio su ordinanza del Prefetto di Venezia, dalle 7.30 alle 12.30 sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra le stazioni di Venezia Mestre e Venezia Santa Lucia.

Sono state dunque previste modifiche al programma di circolazione ferroviaria con variazioni o limitazioni di percorso. In particolare i treni della lunga percorrenza termineranno o inizieranno la corsa nella stazione di Venezia Mestre.
Analogo provvedimento sarà adottato per i treni regionali a eccezione di:

due treni regionali provenienti da Bologna con termine corsa a Padova;
due treni regionali provenienti da Verona con termine corsa a Padova;
una coppia di treni relazione Sacile - Venezia con termine e origine corsa a Treviso.

Infine, non sarà possibile effettuare servizi sostitutivi con bus nella tratta Venezia Mestre - Venezia Santa Lucia per il concomitante blocco del traffico stradale. L’orario per il termine delle attività potrà variare in base all’effettivo completamento dell’intervento.

Leggi di più
Smog record a Treviso, allerta rossa fino a lunedì

Smog record a Treviso, allerta rossa fino a lunedì

Lascia la recensione
Le centraline dell'Arpav hanno registrato valori di Pm10 e Pm2.5 a livelli record

Arpav estende fino a lunedì l'allerta rossa.

Confermato quindi lo stop alla circolazione ai motoveicoli a due tempi EURO 0, ai veicoli a benzina EURO 0 ed EURO 1, diesel EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3 ed EURO 4 e ai veicoli commerciali a gasolio EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3 ed EURO 4 (per questi ultimi limitatamente alla fascia oraria 8.30-12.30), oltre a motoveicoli e ciclomotori EURO 0.

Leggi di più
Pm10: a Vicenza è allerta rossa. Da venerdì restrizioni alla circolazione

Pm10: a Vicenza è allerta rossa. Da venerdì restrizioni alla circolazione

Lascia la recensione
Non potranno circolare veicoli commerciali euro 4

Non potranno circolare veicoli commerciali euro 4 e non sarà consentito l'utilizzo di impianti a biomassa da 0 a tre stelle. Stabile, per ora, la situazione nelle altre province venete nelle quali è ora in vigore l'allerta arancione

Leggi di più
Allarme rosso per l'esondazione del Piave

Allarme rosso per l'esondazione del Piave

Lascia la recensione
Ordinati gli sgomberi delle golene

Si susseguono i bollettini meteo che prevedono una giornata sicuramente non facile, soprattutto per il bacino dell'Alto Piave di cui era stata già dichiarata allerta rossa nella serata di sabato.

A causa quindi dell'ingrossarsi del fiume, con probabile esondazione dello stesso, già dalle prime luci del giorno i cittadini residenti nelle aree golenali di Ponte di Piave, San Biagio di Callalta e Salgareda sono stati avvertiti via sms e telefonate di abbandonare le loro case e portarsi in sicurezza in altre zone.

Qui di seguito l'ordine di sgombero inviato dal Comune di Ponte di Piave:
"Viste le attuali previsioni con precipitazioni in aumento nell'area montana, il Piave avrà un aumento di portata. Come detto venerdì 15 novembre e ricordato sabato 16 novembre, il materiale doveva essere portato al primo piano. Come previsto dal Piano di Protezione Civile, invitiamo ad abbandonare l'abitazione come da ordinanza di sgombero".

Sotto osservazione, infine, anche il fiume Livenza nei pressi di Motta il cui livello per orà è ancora abbastanza tranquillo.

Vedi l'articolo originale
TREVISO TODAY
Leggi di più
Protezione Civile Regione Abruzzo

ABRUZZO

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Basilicata

BASILICATA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Calabria

CALABRIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Campania

CAMPANIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Emilia Romagna

EMILIA ROMAGNA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Friuli Venezia Giulia

FRIULI VENEZIA GIULIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Lazio

LAZIO

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Liguria

LIGURIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Lombardia

LOMBARDIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Marche

MARCHE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Molise

MOLISE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Piemonte

PIEMONTE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Puglia

PUGLIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Sardegna

SARDEGNA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Sicilia

SICILIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Toscana

TOSCANA

Lascia la recensione
VEDI I DETTAGLI
Leggi di più
Protezione Civile Regione Trentino Alto Adige

TRENTINO ALTO ADIGE

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Umbria

UMBRIA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Valle d'Aosta

VALLE D'AOSTA

Lascia la recensione
Leggi di più
Protezione Civile Regione Veneto

VENETO

Lascia la recensione
Leggi di più